Come raggiungere Fiuggi

Dall’aeroporto di Roma Fiumicino o dall’aeroporto di Ciampino prendere il Grande Raccordo Anulare (G.R.A.) in direzione Napoli. Prendere l’uscita per l’autostrada A1 Roma-Napoli in direzione Napoli. Dall’autostrada Roma-Napoli prendere l’uscita Anagni-Fiuggi Terme. Dopo il casello autostradale proseguire in direzione Fiuggi per 20 km circa.

La due giorni “L’Italia e l’Europa che vogliamo” si terrà presso il Grand Hotel Palazzo della Fonte a Fiuggi Fonte in Via dei Villini, 7 – 03014 Fiuggi (FR).

Il Grand Hotel Palazzo della Fonte, l’Albergo delle Terme e l’Hotel Pompei sono convenzionati con l’evento "L’Italia e l’Europa che vogliamo" che si svolgerà a Fiuggi l’11 e il 12 settembre 2015.

A coloro che decideranno di soggiornare presso le strutture convenzionate verrà garantita la seguente tariffa:

Grand Hotel Palazzo della Fonte: 

Via dei Villini 7 – Fiuggi (FR) Tel. 0775 5081 E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

  • 170 euro per la stanza doppia
  • 120 euro per la stanza doppia uso singola
  • La tariffa comprende pernottamento, prima colazione e uso del centro benessere. 

Albergo delle Terme: 

Via dei Villini 57 – Fiuggi (FR) Tel. 0775 515067  E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

  • 50 euro per la stanza doppia
  • 40 euro per la stanza doppia uso singola
  • La tariffa comprende pernottamento e prima colazione.

Hotel Pompei: 

Via Macchia d’Oro 3 – Fiuggi (FR) Tel. 0775 515451 – Cell. 3478336628 

  • 50 euro per la stanza doppia
  • 40 euro per la stanza doppia uso singola
  • La tariffa comprende pernottamento e prima colazione. 

Hotel Squarciarelli: 

Via Vecchia Fiuggi 150 – Fiuggi (FR) E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Sito internet: www.hotelsquarciarelli.com  

  • 80 euro per la stanza doppia
  • 55 euro per la stanza 
  • La tariffa comprende pernottamento e prima colazione. 

Gli interessati sono pregati di mettersi in contatto direttamente con le strutture facendo presente la volontà di aderire alla convenzione “Europa che vogliamo”.